violetta smik 4 suckers cover

Violetta Smik e le 4SuckerS: il 6 episodio mi vede protagonista

Finalmente arriva il mio personaggio nella storia di 4 SuckerS. Tra Amira e Xena ecco Violetta!

Violetta, la Stagista Vampiretta. Già, ecco che finalmente io, Violetta Smik, faccio il mio trionfale ingresso nella web serie 4Suckers, il primo progetto italiano di branded entertainment.

Nell’episodio 6 uscito su Youtube, mi ritrovo ad essere assunta come stagista da quelle due sfaticate di Amira e Xena: una non ha tempo per pulire, l’altra proprio non ne ha intenzione. W la comodità!

Io, o meglio, il mio personaggio, non ha alcuna intenzione di fare da sguattera a quelle due senza guadagnarci nulla. La stagista Violetta è intenzionata ad arrivare al top del jet set!

violetta smik episodio 6
frame episodio 6 di 4SuckerS

“Io non capisco niente!” è la mia battuta, che dopo il “Io voglio morire!” di Xena e “IO Sono perfetta” di Amira, si aggiunge alle frasi simbolo dei personaggi della serie.

Il personaggio di Violetta stagista farebbe di tutto pur di arrivare dove vuole, ovvero alla notorietà. Ma è giusto pensarla così? Ormai in questa società si cade facilmente in compromessi, si accettano cose anche degradanti o umilianti pur di avere 15 minuti di popolarità.  Andy Wharol aveva ragione! Una ragione pop come pop è anche il nostro film.

Sconosciuti raccomandati spediti a morire di fame su un’isola, sconosciuti che parlano un italiano stentato che vengono rinchiusi in una casa a litigare e far finta di innamorarsi, con una falsa promessa di fama e soldi facili che risulta essere solo un mucchio di chiacchiere e loro finiscono nel dimenticatoio. Oppure vip affermati che si mettono in ridicolo per il piacere del pubblico e per far vedere che non sono spariti del tutto.

Questa è la società di oggi raccontata dalla Televisione?  La vampirica televisione affammata di sangue e audience. Violetta la Stagista Vampiretta ne fa parte ma Violetta Smik, la persona, non il personaggio, no! Anzi, lo trovo molto triste.

E come in televisione, spesso anche il mondo del lavoro è un campo minato di favori e piaceri. “Io do a te e tu in cambio…ma se posso solo prendere senza dare ancora meglio ” sembra la filosofia moderna.

È giusto accettare tutto questo? Fortunatamente, in un mondo dove i valori sembrano lentamente morire, ci sono persone, giovani e non, che hanno ancora i sani principi imparati nella famiglia, hanno un’educazione del rispetto di sé e degli altri. Puntiamo più su questa umanità.

Il film però è tutta un’altra storia …

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *